diredonna network
logo
Galleria: Chi è Alessandro Borghi, un po’ hypster, un po’ gentiluomo, molto sexy

Chi è Alessandro Borghi, un po’ hypster, un po’ gentiluomo, molto sexy

Chi è Alessandro Borghi, un po' hypster, un po' gentiluomo, molto sexy
Foto 1 di 13
x

La 74a edizione della Mostra del Cinema di Venezia passerà sicuramente alla storia e verrà ricordata per molto, molto tempo. È stata la Mostra della “rivoluzione”: quest’anno infatti non c’è stata nessuna splendida attrice a fare da madrina, ma la scelta è caduta su un giovane attore, che ha ricoperto il ruolo di padrino, o di “madrino”, come lo hanno ironicamente definito in molti. A fare gli onori di casa a Venezia è stato Alessandro Borghi, considerato praticamente all’unanimità il nuovo sex symbol del cinema di casa nostra. Classe 1986, fisico scolpito dalla palestra e da un regime alimentare seguito in maniera scrupolosissima (“Sono sempre a dieta, ho la tabella dei valori nutrizionali appiccicata sul frigorifero” ha dichiarato in una recente intervista a Vanity Fair), lineamenti praticamente perfetti e una eleganza innata, Alessandro Borghi si sta ritagliando un ruolo da protagonista nel cinema italiano. Ovviamente, per merito del suo grande talento, ma anche grazie al generoso contributo di Madre Natura.

Dopo i primi lavori da modello ad appena 18 anni, Alessandro è entrato nel mondo del cinema in punta di piedi, con il ruolo di stuntman. Il primo provino importante è stato nel 2006, con una parte in Distretto di Polizia: poi, dopo altri ruoli in fiction come RIS, Romanzo Criminale 2 e La Narcotici, mentre l’esordio al cinema è del 2011 con un ruolo in Cinque, di Francesco Dominedò. La svolta nel 2015, quando viene scelto per il ruolo del boss di Ostia Numero 8 in Suburra, e per il ruolo di Vittorio in Non essere Cattivo. Comincia così la carriera cinematografica di Alessandro Borghi, già grande anche se ancora agli inizi: ha già vinto 4 Nastri d’Argento e viene considerato uno dei migliori giovani attori del nostro cinema.

Tutte avevamo un poster di Cioè di Marcus Schenkenberg: ma che fine ha fatto?

Tutte avevamo un poster di Cioè di Marcus Schenkenberg: ma che fine ha fatto?

Una delle doti che viene riconosciuta ad Alessandro Borghi è la capacità di trasformare completamente il suo aspetto per riuscire ad entrare meglio nei panni dei personaggi che deve interpretare. E così lo abbiamo visto in versione hypster, con una barba lunga e folta ma curatissima, con i capelli lunghi e la barba incolta per interpretare il difficile ruolo di Chicano in Fortunata di Sergio Castellitto, con i capelli corti e biondissimi, o con il viso pulito e i capelli ordinati, per un look da vero gentiluomo e da bravo ragazzo. Un unico fattore comune in tutti i suoi look: Alessandro è incredibilmente sexy praticamente in tutte le “versioni”.

Una delusione, però, dobbiamo proprio darvela: Alessandro è fidanzatissimo già da anni con Roberta Pitrone, ballerina di Amici, che lo accompagna in tutte le occasioni ufficiali e che non lo abbandona mai.