diredonna network
logo
Galleria: La Barbie curvy Ashley Graham e l’evoluzione realistica delle altre bambole

La Barbie curvy Ashley Graham e l’evoluzione realistica delle altre bambole

La Barbie curvy Ashley Graham e l'evoluzione realistica delle altre bambole
Foto 1 di 11
x

Non c’è bambina al mondo che non abbia stretto tra le mani, almeno una volta nella vita, lei: la Barbie, la bambola più famosa del pianeta, colei che a pieno diritto può essere considerata la migliore amica d’infanzia di molte di noi. Tanti hanno provato a copiarla, imitarla, eppure lei resiste da ben 57 anni nella sua unicità, pur con tutti i cambiamenti fisici cui nel corso del tempo è stata sottoposta. 50 lingue conosciute, 38 animali avuti, ha provato tutti i mestieri possibili, compreso l’astronauta, e vanta persino un brevetti di pilota per i voli commerciali: Barbie ha fatto sognare ogni bambina, che ha immaginato con lei storie fantastiche, e, perché no, anche gli adulti non disdegnano di giocare un po’ con la bambola bionda per eccellenza, magari immaginandola in versioni più “hot“.

Ma quello di cui la Mattel, casa californiana produttrice del giocattolo, è stata spesso accusata, è di proporre una fisicità femminile stereotipata e lontana dai canoni reali: Barbie rasenta infatti la perfezione fisica, con una vita strettissima, gambe chilometriche ed un seno giunonico, questo ha spesso permesso di puntare il dito contro l’azienda, che, con questa immagine, avrebbe potuto indurre le ragazzine a ricercare ideali di magrezza estremi. Per questo, negli anni, il corpo di Barbie è cambiato, fino ad arrivare alle ultime bambole lanciate sul mercato: tre corpi diversi, adatti a rispondere e a mostrare quello che è l’aspetto fisico reale della maggior parte delle donne. Basta con i vitini da vespa, adesso Barbie diventa “curvy“, con fianchi pieni ed un seno adatto alla corporatura. Ma diventa anche “petite“, ossia di corporatura minuta, o, all’estremo opposto, “tall“, in onore di tutte le ragazze che superano il metro e ottanta.

Dal 2014, anno in cui Evelyn Mazzocco, a capo del marchio, incaricò un gruppo di lavoro di progettare una nuova serie di modelli da affiancare a quello classico, adesso le tre nuove Barbie sono pronte per essere lanciate sul mercato: saranno infatti disponibili nelle prossime settimane, per essere preordinate online dal sito ufficiale di Mattel, anche in Italia.

E c’è di più: fra le varie star che, nel tempo, hanno avuto una propria versione “Barbie”, l’ultima è stata la modella over size Ashley Graham, La cover girl di Sports Illustrated ha infatti avuto l’onore di mostrare, in anteprima, la Barbie ispirata a lei… naturalmente curvy. Il modello sarà disponibile a partire dal 2017, ed Ashley si dichiara orgogliosa della bambola, che definisce “soda, sexy, piena, adatta a lanciare il giusto messaggio alle giovanissime: un corpo è bello se c’è qualcosa da toccare!

E voi che ne pensate? Vi piacciono le nuove Barbie?

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...