diredonna network
logo
Galleria: La vita di Anfisa, la bimba di 2 anni che vive con i genitori tossicodipendenti

La vita di Anfisa, la bimba di 2 anni che vive con i genitori tossicodipendenti

La vita di Anfisa, la bimba di 2 anni che vive con i genitori tossicodipendenti
Foto 1 di 18
x

Vivere con due genitori tossicodipendenti non deve essere affatto facile, soprattutto quando hai due anni e gran parte delle tue esigenze dipendono proprio da mamma e papà, perché non sei ancora autosufficiente e necessiti di cure, cibo, vestiti puliti e tanto amore.

Quella che la street photographer di San Pietroburgo Irina Popova ha scoperto girando per la sua città è proprio la storia di una famiglia così, con due genitori votati agli eccessi e della loro Anfisa, una bellissima bambina di soli due anni con grandi occhi azzurri e riccioli dorati. Lilya e Pasha, i due genitori di Anfisa, hanno accettato che Irina realizzasse un servizio fotografico sulla loro quotidianità, senza paura di mostrare la loro realtà di tutti i giorni anche nei suoi lati peggiori, come nelle immagini che raccontano la devastazione nei volti e nei corpi dei due dopo le feste a base di alcol e droga, davanti agli occhi della loro piccola. Ciò che è nato nelle due settimane in cui Irina Popova ha seguito la famiglia è un progetto fotografico di altissimo impatto, su cui la critica si è naturalmente scatenata, assieme alle reazioni indignate di quanti pongono l’accento sulle implicazioni morali dietro un progetto del genere.

Eroina: dal degrado della dipendenza alla disintossicazione (ricadute comprese) in 16 scatti

Eroina: dal degrado della dipendenza alla disintossicazione (ricadute comprese) in 16 scatti

Dopo l’esposizione in una galleria di San Pietroburgo, a cui hanno presenziato anche Lilya e Pasha, la serie di fotografie è stata raccolta sia sul sito ufficiale della fotografa che in un libro, chiamato Another Family, un’altra famiglia.

Sono passati tre anni da quando il servizio è stato realizzato, nel frattempo alcune cose sono cambiate, ma vediamolo insieme.