diredonna network
logo
Galleria: Pechino Express 2017: dal coming out di Guglielmo Scilla a un grattacielo di Manila

Pechino Express 2017: dal coming out di Guglielmo Scilla a un grattacielo di Manila

Pechino Express 2017: dal coming out di Guglielmo Scilla a un grattacielo di Manila
Foto 1 di 14
x

Il viaggio è cominciato: la sesta edizione di Pechino Express ha preso finalmente il via, e questa volta la prima meta delle otto coppie di partecipanti sono le Filippine.

Costantino della Gherardesca si conferma padrone di casa per la quinta volta (dopo aver partecipato come concorrente alla prima edizione dal secondo anno è stato “eletto” conduttore) e sulla spiaggia di una delle tante isole dell’arcipelago accoglie dei concorrenti “speciali”, sfoggiando un impeccabile filippino.

Costantino di Pechino Express: "Non ho tabù e nessun problema a dire che ho problemi di impotenza"

Costantino di Pechino Express: "Non ho tabù e nessun problema a dire che ho problemi di impotenza"

La gara parte, e i concorrenti partono per la prima tappa, 328 km da percorrere, come sempre, appoggiandosi a mezzi di fortuna, praticamente senza soldi (un solo euro in moneta locale a disposizione) e sperando nel buon cuore degli abitanti locali. Davvero un’ottima prova per testare l’umanità delle persone.

Ma questa edizione, fin dalla prima puntata, ha già riservato diverse sorprese e novità che renderanno il gioco sicuramente ancora più duro, e la battaglia fra le coppie ancora più aspra. Fra capricci, prime alleanze e anche con gli inevitabili, primi battibecchi, il percorso va avanti, tutto è rimandato alla prossima tappa, nel cuore della capitale filippina, Manila. Doppio appuntamento televisivo, martedì e mercoledì prossimi, per scoprire come si evolverà l’avventura dei provetti viaggiatori nel cuore dell’Asia.