diredonna network
logo
Galleria: Porn Portraits: 25 Foto per Scoprire che Faccia Abbiamo Quando Guardiamo un Porno

Porn Portraits: 25 Foto per Scoprire che Faccia Abbiamo Quando Guardiamo un Porno

Porn Portraits: 25 Foto per Scoprire che Faccia Abbiamo Quando Guardiamo un Porno
Foto 1 di 25
x

A quante di voi sarà capitato di vedere almeno una volta, anche solo per curiosità, un film porno? Solitamente questo è un argomento taboo per noi donne… E di sicuro vi starete chiedendo come mai abbiamo deciso di rivolgere proprio a voi questa domanda!

La risposta più logica a questo interrogativo sarà ovviamente un’altra domanda! Vi siete mai chieste che espressioni facciamo quando guardiamo un porno? No, non siamo impazzite! Questa è la domanda da cui ha preso il via un interessante esperimento sociologico del brasiliano Patrick Struys, fotografo di Trinidad, che ha deciso scrutare i volti delle persone con il suo obiettivo, ma in un modo insolito e presto capirete il perché!

Struys ha coinvolto dei ragazzi e delle ragazze in uno shooting davvero particolare! Ha chiesto loro di spogliarsi e di accomodarsi in una cabina davanti ad uno schermo, sul quale veniva trasmesso un porno della durata di 5 minuti e mezzo. Il video proiettava tra scene di sesso di ogni orientamento sessuale, così da andare incontro ai gusti di tutti e cercare di metterli a proprio agio oppure in forte imbarazzo! Nel frattempo Struys agiva indisturbato, immortalando da uno spioncino le diverse espressioni dei loro volti.

Il fotografo racconta che l’ispirazione, per questo nuovo progetto “Porn Portraits“, gli è venuta osservando le reazioni dei suoi amici durante la visione di alcune scene di sesso di un film porno.

“Penso sia affascinante il modo in cui persone diverse reagiscono, processano e si esprimono sul sesso quando viene presentato loro in un ambiente pubblico”

– afferma il fotografo.

Dopo i primi due o tre minuti di imbarazzo, i soggetti hanno iniziato a sciogliersi  e ad essere più naturali, soprattutto le donne e gli uomini gay, a differenza invece degli uomini etero che:

“Sembravano molto a disagio e continuavano a ridere, scherzare e parlare con me per tutta la durata del video”.

Dunque l’intento di Struys è invitarci a riflettere sul diverso modo in cui ci approcciamo al sesso, nel momento in cui siamo immersi un contesto che da privato diventa pubblico. Il risultato? Davvero curioso! Vediamo insieme una carrellata di 25 facce tutte da scoprire!

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...