diredonna network
logo
Stai guardando: Il Cagnolino Daizu Cerca di Consolare il Bebè in Lacrime: Ecco Cosa Fa…

Che occhi avrà il tuo bambino?

Conigliare vs gattare: 8 motivi per scegliere un coniglio invece di un gatto

Anche i più dolci... si arrabbiano. E sono guai!

Mi aiutate a scegliere il mio abito da nozze: A, B, C o D?

Desigual sceglie la modella con la cellulite: zero Photoshop, zero complessi

Tutti pazzi per le scarpe piccione con il tacco

Cosa dice il modo in cui ti siedi sulla tua personalità

Seno: 23 risposte a 23 domande che sicuramente vorresti sapere

Ha aperto il primo Mermaid Cafè, per appassionate di sirene

Tradizionali biscotti al latte per una dolce colazione

Il Cagnolino Daizu Cerca di Consolare il Bebè in Lacrime: Ecco Cosa Fa...

Amiche amanti dei cani non potete perdervi questo video: il chihuahua Daizu cerca disperatamente di consolare il bebè di casa in lacrime. Ecco cosa fa pur di farlo smettere di piangere (ah, preparate i fazzoletti)!

Prossimo video

Ecco Come un Papà Musicista Fa Addormentare il suo Bimbo in Pochi Secondi

Annulla

è un dolcissimo chihuahua tutto bianco che ha avuto un passato piuttosto oscuro e difficile, una storia che rende i suoi gesti teneri ancora più commoventi e speciali. Anzitutto, come tutte noi grandi amanti dei cani sapremo, è piuttosto raro che un cane rinunci alla possibilità di sgranocchiare qualcosa ed è ancora più raro che offra qualsiasi cosa di commestibile a qualcun altro. Invece è proprio quello che fa Daizu in questo video nel tentativo disperato di consolare il suo fratellino umano in lacrime.

Daizu (che significa fagiolino di soia in giapponese) si dirige accorato verso il bebè in lacrime e lascia cadere accanto a lui un biscotto prima di sdraiarsi accanto al bambino con quello che sembra uno sguardo preoccupato sul musetto. La mamma naturalmente ringrazia Daizu per la sua premura e, per premiarlo, gli regala un altro biscotto che per ben due volte il cagnolino si rifiuta di mangiare offrendolo ancora e ancora al bebè che non smette di urlare nell’intento di calmarlo.

La mamma ha registrato un video della scena e l’ha pubblicato nel luglio del 2011 sul canale YouTube metabodaizu spiegando che Daizu, prima di arrivare in casa loro, era stato abbandonato da un allevatore: Daizu era sottopeso, devastato dalle zecche e spaventato prima che la famiglia lo prendesse con sé. Probabilmente a causa  dell’esperienza terribile vissuta nel suo primo anno di vita, Daizu non sopporta di vedere che qualcun altro sia infelice, soprattutto se si tratta di un membro della famiglia che gli ha dato una casa e la felicità. Una storia (troppo, ahinoi) diffusa ma che non per questo smette di aprire i nostri cuori e di commuoverci per quello che i nostri piccoli amici a quattro zampe sono in grado di fare. 

A telecamere spente, il piccolo è stato preso in braccio dalla mamma e messo a dormire: le sue lacrime erano dovute semplicemente al sonno.

Nonostante il video abbia un lieto fine, questa storia non ce l’ha. Sfortunatamente i cagnolini non vivono a lungo quanto i loro padroni e sul canale metabodaizu è stata condivisa la triste notizia della morte di Daizu nell’ottobre del 2015 all’età di otto anni a causa di un problema respiratorio. Il bambino oggi ha quattro anni e può vedere il suo Daizu nei video e rendersi conto dei dolci gesti che il suo piccolo amico peloso non mancava mai di riservargli. 

Amiche, anche voi state cercando i kleenex? 

 

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...