logo
Galleria: Coppie gay con figli, vip e non solo: quando ci sono due mamme o due papà

Coppie gay con figli, vip e non solo: quando ci sono due mamme o due papà

Coppie gay con figli, vip e non solo: quando ci sono due mamme o due papà
Foto 1 di 18
x

Quello sui diritti degli omosessuali resta tuttora un tema estremamente delicato e sui cui i giudizi tendono a frammentarsi in contrapposizioni nette, soprattutto quando si parla di figli.

Se in quasi tutti i paesi occidentali, compresa nel recente passato anche l’Italia, si è avuto il tanto sospirato via libera per l’equiparazione delle unioni gay a quelle eterosessuali (mentre in tanti altri stati, specialmente in alcuni africani e negli Stati Arabi, purtroppo, l’omosessualità è ancora considerata un reato), diverso è il discorso che riguarda le adozioni, o il ricorso a tecniche quali le cosiddette “madri surrogate”, per far sì che una coppia di uomini o di donne abbia la possibilità di diventare genitori. E tutto questo nonostante esistano studi e ricerche scientifiche a supporto del fatto che, a dispetto di pregiudizi e opinioni malevole, in realtà non esiste alcuna differenza, sotto nessun punto di vista, fra i figli cresciuti in famiglie omosessuali e gli altri.

Proprio per provare a sensibilizzare l’opinione pubblica rispetto al tema delle famiglie formate da due mamme o da due papà, e per mostrare quanto evidente siano la serenità e l’amore che lega una coppia gay ai propri figli, l’organizzazione statunitense Family Equality Council ha chiesto ad alcune di loro di partecipare a una campagna, che si chiama “My family is equal” (la mia famiglia è uguale), semplicemente mostrando una fotografia che ritragga il gruppo al completo, genitori e figli. Inutile dire che le immagini sono di una dolcezza e di una bellezza incredibili, e dovrebbero davvero far comprendere, dato che evidentemente ce n’è ancora bisogno, che ciò che tiene insieme una famiglia è il profondo legame affettivo, non i gusti sessuali.

Anche nel mondo delle celebrity, inoltre, sono davvero tante le famiglie gay che hanno adottato o messo al mondo dei figli, da Ricky Martin a Matt Bomer, l’interprete di White Collar. In questa gallery vi proponiamo una carrellata che ritrae alcuni di loro insieme ai “pargoli”, e alcune delle foto che fanno parte del progetto “My family is equal”. Perché in realtà non dovrebbero esistere famiglie “legittime e non”, ma solo “famiglie”, fondate sull’amore. Nient’altro.