logo
Galleria: Quella volta in cui il mondo scoprì il vero lato B di Kim Kardashian senza photoshop

Quella volta in cui il mondo scoprì il vero lato B di Kim Kardashian senza photoshop

Chi critica Kim Kardashian per un lato B che, nella realtà, è diverso dalle cover dovrebbe ricordare una cosa: che la perfezione non esiste e spesso sono proprio modelle e celebrity in primis a ricordarcelo. Per fortuna.

Quella volta in cui il mondo scoprì il vero lato B di Kim Kardashian senza photoshop

Quella volta in cui il mondo scoprì il vero lato B di Kim Kardashian senza photoshop
Foto 1 di 5
x

Sensualissima grazie a quelle curve morbide e sinuose che le cascano a pennello. In fatto di estetica, Kim Kardashian è intoccabile ed è la dimostrazione vivente che una donna, per considerarsi bella, non deve essere obbligatoriamente uno stecchino.

La moglie di Kanye West ha sempre suscitato scalpore per i suoi scatti ultra sexy (e se vogliamo anche particolarmente osé) e ha sempre dimostrato al pubblico di non aver alcun problema a mostrare il suo corpo senza veli (parti intime comprese). Non sono mancati inoltre diversi scatti in cui si è mostrata completamente struccata, dimostrando la sua bellezza esistente anche acqua e sapone.

Eppure hanno fatto “discutere” alcuni scatti “rubati” durante le sue vacanze a Punta de Mita in Messico l’anno scorso, in cui alcuni critici hanno notato come il famoso lato B dell’ereditiera star dei reality non corrispondesse esattamente a quello mostrato sulle riviste patinate.

E a noi viene spontanea un’esclamazione: bella scoperta!

Ogni tanto un paparazzo pensa di mostrare qualcosa di dirompente nel rubare una foto delle chiappe di Kim in cui il tutto non è così perfetto. Ma il fatto è che non è una notizia, lo sappiamo, non c’è bisogno di andare a cercare la cellulite o l’imperfezione sulla chiappa di nessuno. Basta guardare le nostre, persino una modella come Alice Basso lo sa che la perfezione non esiste, ci tiene a ricordarlo mettendosi in gioco in prima persona, e questo non toglie una virgola della sua sensualità e bellezza. Anzi la rende ammirata e simpatica persino dalle donne, impresa spesso difficile, proprio perché la avvertono tanto vicina e simile a loro. Stupido, semmai, è fare delle butt models o dell’Instagram booty una religione, o un motivo per sentirci frustrate se magari sfoggiamo lati B che magari sono grandi sì, ma non così rotondi, lisci e lucidi come quelle della Kardashian.

Al di là del fatto che Kim possa piacere o no, il fatto che il suo sedere non sia un perfetto tondo su cui appoggiare un vassoio non la rende meno bella, ma solo umana.
E posto che ci sarà qualcuno che userà queste foto per malignare e puntare il dito (i rosiconi invidiosi non mancano mai), la cosa belle di queste immagini è il loro messaggio: la perfezione non esiste… Per fortuna!

Non saranno un po’ di cellulite o di smagliature a renderci meno belle. Dovremmo ricordarlo più spesso. Kim Kardashian docet.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...