Keanu Reeves, dall'infanzia a quei 3 lutti: un sex symbol dalla vita sfortunata

Keanu Reeves, dall'infanzia a quei 3 lutti: un sex symbol dalla vita sfortunata
Fonte: Esquire
Foto 1 di 18
Ingrandisci

Chi è Keanu Reeves? È un grande attore, un uomo molto affascinante. Ma non tutti conoscono tutto di questa star che è anche uno degli uomini più belli dello star system.

Ha recitato accanto a star di altissimo rilievo – come Al Pacino, Patrick Swayze, River Phoenix con cui condivideva anche una profonda amicizia – e per registi che ne hanno decretato il successo con ruoli di prim’ordine che hanno messo in rilievo il talento dell’attore.

Senza contare il debutto, nel maggio 2019, come modello per Yves Saint Laurent, ruolo che, diciamo la verità, non gli riesce per niente male.

20 anni dopo: le foto di Keanu Reeves per Yves Saint Laurent
10

Keanu, dopo l’uscita al cinema di Parabellum, terzo capitolo della saga del killer amato dal pubblico John Wick, tornerà nel 2021 a vestire i panni del suo personaggio più iconico, Thomas Anderson – Neo, l’hacker salvatore del mondo protagonista di Matrix, nel quarto capitolo della saga che vede, almeno per ora, la regia della sola Lana Wachoswki, senza la sorella Lilly (per chi non lo sapesse, i fratelli Wachoswki registi della trilogia di Matrix hanno effettuato un cambio di sesso negli anni).

Al suo fianco ci sarà sicuramente Carrie-Ann Moss, che interpreta Trinity, e a questo punto c’è da capire come gli sceneggiatori “resusciteranno” Neo e la sua amata, morti alla fine del terzo capitolo, Matrix Revolution. Pare invece che Laurence Fishburn non tornerà nel ruolo di Morpheus.

Ma nel 2021 ci sarà spazio anche per un altro capitolo di John Wick…

Anche se la sua carriera è decollata, la vita di Keanu non è stata rose e fiori. L’attore ha infatti subito lutti molto gravi, la perdita di River Phoenix per overdose prima, quindi una figlia nata morta, infine la scomparsa della compagna in un incidente stradale, eventi drammatici, e sicuramente non ha avuto un’infanzia esattamente facile. Ciononostante, è un uomo lontano dagli snobismi di molti colleghi, che si dedica agli altri e ha mantenuto sempre un basso profilo, dotato di una vasta cultura che spazia da Marcel Proust a William Shakespeare ed estremamente generoso.

Sfogliate la gallery per scoprire tutto di lui.

Articolo originale pubblicato il 30 Agosto 2019