logo
Galleria: La legge di Murphy applicata ai bambini (solo chi è genitore può capire!)

La legge di Murphy applicata ai bambini (solo chi è genitore può capire!)

La legge di Murphy applicata ai bambini (solo chi è genitore può capire!)
Foto 1 di 10
x

Chi di voi conosce la famosa legge di Murphy? Quest’ultima può essere riassunta in una semplice formula: “se qualcosa può andar male, lo farà!

Una legge sarcastica e ironica ideata nel 1988 dallo scrittore statunitense Arthur Bloch attraverso il suo libro intitolato proprio “La legge di Murphy” al quale si sono susseguite svariate edizioni. Ma in cosa consiste esattamente il “pensiero murphologico”? In sintesi, quest’ultimo rivela che, se esiste almeno una possibilità che accada qualcosa di sgradevole e negativo, allora si verificherà.

Beh, in effetti non è una novità che il lato imburrato di una fetta di pane cada sempre dalla parte del burro, per non parlare di tutte le volte che abbiamo un appuntamento molto importante e puntualmente il sonno prende il sopravvento. Il risultato? Siamo sempre in ritardo! Questo tipo di eventi capita veramente a tutte noi e, quando diventiamo mamme, la questione si raddoppia.

La quotidianità con i nostri bambini è molto frenetica e i piccoli inconvenienti sono all’ordine del giorno. A tal proposito, il team di Brightside ha creato delle illustrazioni simpatiche (ma vere) che applicano la legge di Murphy a una tipica giornata tra genitori e figli.

Sei un genitore anche tu? Allora non c’è alcun dubbio: ti rivedrai in almeno una di queste immagini!