Le 43 leggi americane più divertenti (o assurde)

Le 43 leggi americane più divertenti (o assurde)

Le 43 leggi americane più divertenti (o assurde)

Foto 1 di 44
Ingrandisci

La fotografa Olivia Locher presenta 43 leggi assurde del suo Paese, gli Stati Uniti, in una serie di 43 foto dal titolo “I fought the law” – ho combattuto la legge – per descrivere alcune normative, alcune esilaranti, altre inquietanti, ancora in vigore.

Molte sono un po’ datate, ed in effetti potevano avere un senso un centinaio di anni fa, per regolamentare alcuni comportamenti, ma poi sono state dimenticate dal legislatore, che evidentemente ha scordato di abrogarle. Altre avevano poco senso anche nei secoli scorsi, o almeno così a noi pare, visto che non possiamo immaginare come fosse la vita all’epoca e quello che fosse realmente utile regolamentare nei comportamenti sociali.

Ad esempio, lo sapevate che in California è vietato andare in bicicletta in piscina? Oggi non si va nemmeno più in bicicletta in molte aree del nostro paese, ma forse, ai primi del 900, c’era gente che aveva questo comportamento che poteva essere giudicato pericoloso, per i potenziali incidenti. Un po’ come se oggi noi vietassimo di entrare con l’auto nell’area della piscina, perché molta gente, evidentemente non coscienziosa, avesse questa abitudine.

Ma alcune leggi erano particolarmente utili ad evitare reati che noi oggi nemmeno consideriamo. Ad esempio, in Alabama, è ancora vietato girare con un cono gelato nella tasca posteriore dei pantaloni. Perché? Semplice. All’epoca, i ladri di cavalli, utilizzavano questo metodo per attrarre i poveri animali, golosi di gelato, in modo che li seguissero senza legarli, per poi rubarli. Così, se colti sul fatto, i ladri avrebbero potuto dire che era il cavallo, a seguirli, e non loro a rubarli. Metodo talmente ingegnoso che vi fu necessità di una legge.

Articolo originale pubblicato il 14 Luglio 2017

Ti è stato utile?
Rating: 3.5/5. Su un totale di 10 voti.
Attendere prego...