Le rughe dei tatuaggi: quando i tattoo invecchiano - Roba da Donne

Le rughe dei tatuaggi: quando i tattoo invecchiano

Le rughe dei tatuaggi: quando i tattoo invecchiano
Foto 1 di 18
Ingrandisci

Vi siete finalmente fatte il tatuaggio che tanto desideravate e durante il giorno lo guardate continuamente soddisfatte del risultato. Vi siete chieste però come sarà il vostro tattoo quando sarete più anziane? Sappiate che anche i tatuaggi invecchiano e che, come per la pelle, è necessario curarli continuamente per evitare che i segni del tempo li rovinino facendoli diventare sbiaditi o con colori diversi dall’originale, magari verde o grigio e con i bordi scoloriti.

Anche i tattoo invecchiano: guida alla cura del tatuaggio

I principali motivi per cui un tatuaggio può rovinarsi col tempo sono:

la qualità dell’inchiostro usato: se di tipo scadente tenderà inevitabilmente a sbiadire in poco tempo;
il colore dell’inchiostro: le tonalità scelte fanno davvero la differenza, i colori chiari scoloriscono velocemente, sarebbe meglio quindi evitare arancione, bianco, giallo e rosa;
la posizione del tatuaggio: se fatti in zone del corpo che vengono usate molto come piedi, mani, dita tendono ad affievolirsi con molta facilità rispetto ad esempio ad aree come petto e schiena;
sole: è il nemico numero uno dei tatuaggi, anche a distanza di anni è necessario proteggerli con un filtro solare medio/alto per mantenere al meglio colori e disegno;
disidratazione: infine bisogna mantenere sempre ben idratata la zona tatuata dato che la pelle secca contribuisce a rovinare la tenuta del tatuaggio.

Per invogliarvi a prendervi la massima cura del vostro tatuaggio abbiamo preso spunto dall’articolo Come i tatuaggi invecchiano col tempo pubblicato su Boredpanda.com e vi proponiamo una gallery di tattoo invecchiati e sbiaditi col tempo.