logo
Galleria: Nascere due volte: Cristina e la doppia nascita dei bambini prematuri

Alla nascita Cristina pesa appena 577 grammi

Nascere due volte: Cristina e la doppia nascita dei bambini prematuri
Foto 2 di 22
x

ospedaledeibambini.it

Mamma Alessia, incinta della prima figlia, ai primi di giugno inizia ad avere problemi di pressione alta. Dopo un primo ricovero in un ospedale di zona, a metà giugno arriva al Buzzi. Il 18 giugno, Alessia e il marito Marco ricevono dai medici la notizia che nessun genitore vorrebbe mai sentirsi dare: la bimba in grembo alla mamma sarebbe dovuta nascere subito per scongiurare il rischio di morte in utero. Il rischio che Cristina avesse problemi permanenti (di diversa gravità) era molto alto, fino a sfiorare il 90%.

È una decisione durissima quella che Alessia e Marco devono prendere: parlandone tutta la notte con le lacrime agli occhi, la mattina seguente comunicano ai medici la loro decisione: non avrebbero fatto nascere la loro piccola d’urgenza, avrebbero aspettato, rischiando di perderla, ma cercando di portare avanti la gravidanza ancora un po’. Ogni giorno in più nel grembo materno scendeva la percentuale di problemi per Cristina.