logo
Galleria: Nuova moda o provocazione: ecco perché a Milano sfilano i modelli con l’acne

Nuova moda o provocazione: ecco perché a Milano sfilano i modelli con l’acne

Nuova moda o provocazione: ecco perché a Milano sfilano i modelli con l'acne
Foto 1 di 13
x

Abbiamo passato l’adolescenza a cercare la “soluzione magica” per sbarazzarci dei nostri brufoli e… Ora l’acne sale su una delle passerelle più prestigiose della moda.

La sfilata dello stilista malese Moto Guo alla Milano Fashion Week maschile ha visto modelli ben lontani dallo stereotipo perfetto, con la pelle di porcellana, a favore di uomini (e qualche donna) con il volto ricoperto da brufoli o da macchie antiestetiche.

La nuova e bizzarra collezione dello stilista, chiamata “Picnic in The Society” punta lo sguardo su una realtà vista nella sua imperfezione, dove a essere eccezionali (nel senso di fuori dalla norma), sono le creazioni dell’artista.

Non è chiaro se i modelli scelti siano davvero affetti da questi problemi dermatologici (in realtà pare che in alcuni casi sì, mentre in altri è stato il make-up a esaltare difetti meno visibili), fatto sta che, allo spettacolo, hanno preso parte anche un paio di modelle.

In ogni caso, che fossero uomini o donne, il discorso non è cambiato. Anche perché lo stilista ama fare una commistione di generi, che rende abbigliamento femminile e maschile praticamente indistinguibili.

Anche qui: moda o provocazione?
Noi vogliamo sperare che si tratti di provocazione. Perché, onestamente, di certo il problema di questo modelli non è l’acne… Giudicate voi!