La lettera di Pink alla se stessa “che sta invecchiando” - Roba da Donne

La bellissima lettera di Pink alla se stessa “che sta invecchiando”

Pink è una paladina della body acceptance, e in una lettera a se stessa ha spiegato che invecchierà i maniera naturale. "Voglio che i miei figli vedano il mio volto quando mi arrabbio".

Pink è da sempre stata un’artista controcorrente, oltre che una delle più belle e intense voci del panorama musicale internazionale; la cantante, che nel 2019 ha festeggiato i quarant’anni con l’uscita dell’ultimo album, Hurt 2B human, negli anni ha ampiamente dimostrato di essere una donna in grado di coniugare perfettamente famiglia e carriera, nient’affatto ossessionata dal proprio aspetto fisico e più interessata a trasmettere valori che vadano ben al di là del mero aspetto estetico ai suoi due bambini, Willow Sage e Jameson.

Perciò non sorprende che, oggi, Alecia – questo il vero nome della popstar – abbia deciso di chiarire un altro punto, ovvero la sua scelta di invecchiare naturalmente, senza ricorrere ai “ritocchini”; e lo ha fatto scrivendo via Twitter una lettera a se stessa, in cui spiega:

Cara me, stai invecchiando. Vedo rughe. In particolare quando sorridi. Il tuo naso sta diventando più grande. Sembri (e ti senti) strana mentre ti abitui a questa nuova realtà. Ma il tuo naso somiglia a quello dei tuoi figli, e sul tuo viso si formano rughe quando ridi. E sì, idiota, hai fumato.

La lettera continua in altri tweet:

Ogni tanto prendi in considerazione l’idea di fare un ritocchino, però poi guardi uno spettacolo e ti aspetti di vedere sui volti delle persone le emozioni che provano… Ma la loro faccia non si muove.Voglio che i miei figli sappiano come sono quando mi arrabbio.

Sono fortunata perché io non mi sono mai fatta condizionare dal mio aspetto. Ho deciso che il mio talento e la mia persona sono molto più importanti della mia faccia. Quindi preparatevi, perché io invecchierò alla vecchia maniera.

Come detto, non è certo la prima volta che Pink, in controtendenza rispetto a molte colleghe che vivono la maturità con più disagio e preoccupazione, dichiari apertamente di fregarsene del giudizio altrui e di voler semplicemente essere se stessa. Lo ha fatto anche quando, durante gli ultimi anni, è stata più volte criticata per la sua forma fisica, prima e dopo la seconda gravidanza.

Già in un’intervista a Entertainment Tonight, nel 2015, aveva spiegato:

Non prendo bene il bullismo, non l’ho mai fatto e non voglio essere una vittima di questa cosa. Le opinioni delle persone su queste cose non le prendo in considerazione, non hanno nessun impatto sulla mia vita.

Come a dire, me ne frego di chi pensa che io sia troppo grassa o che abbia le rughe in faccia. E, con tutto il rispetto per chi sceglie di percorrere altre strade – ognuno ha, e deve avere, la libertà di fare ciò che lo fa sentire meglio – noi apprezziamo Pink, fra le altre cose, anche per questo: non perché scelga o meno di rimanere naturale o perché non mostra un’insana ossessione per la forma fisica, ma perché fa semplicemente ciò che la rende felice, quando e come vuole lei. 

Lo ha dimostrato anche quando, in tempi molto recenti, ha annunciato di voler dare uno stop alla propria carriera per permettere al marito, il motociclista Carey Hart, di pensare alla propria; la sua non è stata la decisione forzata di una donna che deve fare il consueto “passo indietro” (frase tornata molto in voga vista anche la polemica sanremese legata alla presenza di Francesca Sofia Novello, compagna di Valentino Rossi), ma una scelta consapevole e condivisa con la propria famiglia.

Una scelta che va letta per quella di una donna che, in un rapporto totalmente paritario con il proprio compagno, e in accordo con lui, sceglie di dare spazio a entrambi, proprio perché nessuno porta i pantaloni, nessuno comanda, nessuno ha più diritti dell’altro e i sogni e le ambizioni di Carey non valgono mendo solo perché non è lei “la moglie di” ma è lui “il marito di Pink”.

Vi raccontiamo meglio questa e altre cose in gallery.

Foto 1 di 12
La discussione continua nel gruppo privato!

Articolo originale pubblicato il 20 Novembre 2019

Ti è stato utile?
Rating: 3.3/5. Su un totale di 4 voti.
Attendere prego...