logo
Galleria: Tassista di New York fotografa per 20 anni i suoi clienti

Tassista di New York fotografa per 20 anni i suoi clienti

Tassista di New York fotografa per 20 anni i suoi clienti
Foto 1 di 24
x

Quando si cerca di intraprendere una carriera artistica, non sempre può essere facile pagare l’affitto e le bollette. Lo sa bene Ryan Weideman che, quando giunse a New York negli anni ’80, si mise a fare il tassista per sbarcare il lunario. Sul suo yellow cab – così si chiamano i taxi gialli della Grande Mela – si sono avvicendate varie umanità e lui le ha ritratte, dando così vita a uno dei suoi primi progetti fotografici.

Se i quadri famosi fossero fotografie: ecco il sorprendente progetto di questi artisti di NY

Se i quadri famosi fossero fotografie: ecco il sorprendente progetto di questi artisti di NY

Così Weideman il tassista è diventato ben presto per tutto il mondo in Weideman il fotografo. Della sua storia parla BoredPanda, ma le foto si possono trovare in diverse esposizioni e nei relativi cataloghi online. Non di tutti i protagonisti di questi scatti si conoscono le generalità, ma sicuramente potete riconoscere uno dei padri della Beat Generation Allen Ginsberg, il poeta scomparso nella seconda metà degli anni ’90, che ha cantato New York e le sue umanità, quelle stesse che Weideman ha raccontato in immagini.