logo
Galleria: 33 Terribili Pubblicità del Passato che Oggi ci Farebbero Inorridire

33 Terribili Pubblicità del Passato che Oggi ci Farebbero Inorridire

33 Terribili Pubblicità del Passato che Oggi ci Farebbero Inorridire
Foto 1 di 33
x

Solo qualche decennio fa, la nostra società non era di certo così politcally correct come oggi. In effetti, attraverso i media e non solo, dilagavano stereotipi, luoghi comuni, se non addirittura messaggi più o meno espliciti a sfondo sessista o razzista. Per non parlare di alcune sostanze (droghe o fumo) che non venivano presentate come dannose, anzi!

Tuttavia, nonostante la forza con cui alcuni di questi messaggi venivano trasmessi, il pubblico non ne era particolarmente colpito in quanto alcuni stereotipi erano ben radicati nella società e non facevano assolutamente scalpore. Ad esempio, era normale considerare la donna completamente sottomessa all’uomo, soprattutto negli anni ’50, molto prima del femminismo che poi ha portato significativi cambiamenti all’immaginario comune riguardante la figura femminile. Dunque, una campagna pubblicitaria che inneggiava alla donna bisognosa e totalmente dipendente dal marito era tranquillamente accettata.

Ora dobbiamo far fronte a spot riguardo assorbenti e mestruazioni che, per quanto il più delle volte “fasulli“, ci possono solo far sognare di avere un ciclo mestruale così leggero:

Gli spot degli assorbenti mentono: ecco tutta le verità sulle donne con il ciclo!

Lo stesso vale per il razzismo, il fumo o il sesso. Si trattava di temi di cui si aveva una visione ben diversa da quella di oggi. Per non parlare di sostanze considerate “di qualità” di cui non si conoscevano le conseguenze negative per la salute. A testimoniarlo le réclame del passato, alcune delle quali appaiono in questa gallery. Vi assicuriamo che molte di queste terribili pubblicità vi faranno davvero rabbrividire e se fossero apparse oggi avrebbero, di certo, suscitato fastidio e sdegno e sarebbero state definite come inaccettabili! Per fortuna, i tempi sono cambiati!