logo
Galleria: 27 torture atroci con cui si punivano le donne nel Medioevo

Le briglie per chi parlava troppo o per le false

27 torture atroci con cui si punivano le donne nel Medioevo
Foto 2 di 28
x

tpi

Per chi venisse accusata di parlare troppo, di raccontare falsità o pettegolezzi veniva usata la Briglia di Scold, una vera e propria gabbia di ferro da posizionare sul viso della donna, che veniva bloccata sulla testa, mentre un pezzo di metallo sporgente veniva infilato in bocca: ogni volta che la malcapitata provava a muovere la lingua, questa veniva lacerata.

Spesso le donne venivano incatenate a un gancio, attaccato al camino di casa, finché non avessero “imparato la lezione”, ma altre volte erano portate in giro per la città con la gabbia sul volto, per essere umiliate.