diredonna network
logo
Stai guardando: Le parole di Pink alla figlia: “Noi non cambiamo, trasformiamo la sabbia in perle”

Le parole di Pink alla figlia: "Noi non cambiamo, trasformiamo la sabbia in perle"

Durante gli MTV Music Awards 2017, la cantante Pink dedica alla figlia Willow di 6 anni un discorso sulla bellezza e l'accettazione di sé.

Prossimo video

Tacchi scomodi? Questa è la soluzione a ogni problema

Annulla

Anche quest’anno gli MTV Music Awards 2017 non hanno deluso né il pubblico in sala né chi ha potuto godersi l’evento direttamente da casa sul proprio televisore.

A pronunciare il discorso più emozionale della serata è senza dubbio stata Pink la quale ha raccontato una conversazione avuta con la piccola figlia Willow, 6 anni.
Le due si sono presentate entrambe sul Red Carpet con un completo maschile identico a quello di Carey Hart, marito di Pink e padre della bambina.

La cantante, dopo aver ricevuto il Michael Jackson Vanguard Award, ha deciso di spendere qualche parola per ricordare ai presenti l’importanza di accettarsi sempre per quello che si è.

Di recente mia figlia mi ha detto: “Mamma, sono la bambina più brutta che conosco. Sembro un ragazzo con i capelli lunghi“.

Ha spiegato la cantante 37enne.

Invece di tornare a casa e disperarsi, Pink ha preparato per la figlia una presentazione Power Point di tutte le rockstar androgine più famose: fra i nomi delle celebrità David Bowie, Michael Jacksond, Annie Lennox, Freddie Mercury. Tutte persone che hanno fatto del loro nome (e aspetto) una vera e propria leggenda.

Inoltre Pink ha aggiunto che più volte lei stessa è stata soggetto di critiche per il suo aspetto:

Le ho detto che quando le persone mi prendono in giro sono questi gli argomenti che usano.
Dicono che sembro un ragazzo, che sono troppo mascolina, che ho troppe idee e che il mio corpo è troppo possente.

Mi hai mai vista con i capelli più lunghi? Hai mai visto il mio corpo cambiato?

Dal racconto della cantante, la risposta della piccola Willow a tutte queste domande è stata solo una: “No“.
Ed è proprio allora che la cantante ha spiegato (al pubblico e alla figlia) il perché è importante rimanere se stessi, indipendentemente dalle critiche:

Noi non cambiamo. Prendiamo la sabbia nella conchiglia e la trasformiamo in perla.
E aiutiamo gli altri a cambiare così che possano riconoscere diversi tipi di bellezza.

Tu sei bellissima e io ti amo.