logo
Stai guardando: Robbie Williams: “Sono stato ricoverato in terapia intensiva ma ora sto meglio”

Robbie Williams: "Sono stato ricoverato in terapia intensiva ma ora sto meglio"

Dopo 5 settimane di silenzio, Robbie Williams parla della malattia che lo ha costretto ad annullare le ultime due date russe del suo tour promozionale dell'album "Heavy Entertainment Show".

Prossimo video

Il video annuncio della terza gravidanza di Jessica Alba non lascia dubbi

Annulla

Robbie Williams, 43 anni, torna a far parlare di sé: il cantante originario dello Staffordshire, in Inghilterra, ha infatti fatto sapere ai suoi follower di YouTube di aver cancellato le ultime date russe del suo tour promozionale per l’album Heavy Entertainment Show, a causa di alcuni risultati molto preoccupanti nei suoi esami medici; valori importanti che lo hanno successivamente portato direttamente in ospedale nel reparto di terapia intensiva. Al momento dell’annuncio nel settembre 2017, il cantante, ex membro dei Take That, aveva spiegato di aver annullato le date del suo tour in Russia (rispettivamente il 7 settembre a Mosca e il 10 settembre a San Pietroburgo) per dei generici problemi di salute legati alla sua risaputa ernia al disco.

Ora, il 24 ottobre 2017, dopo più di un mese di silenzio, ha finalmente spiegato il vero motivo della sua scelta. Attraverso il video postato sul suo account di Youtube, Robbie Williams ha spiegato di come si stia riprendendo solo adesso dalla grave malattia (ancora ignota al pubblico) che lo ha colpito nel mese di settembre:

Adesso sto bene. Sono stato ricoverato per una malattia nelle ultime 5 settimane. Sfortunatamente si è manifestata proprio alla fine del mio tour. […] Ho avuto i risultati del test ed erano davvero preoccupanti e sono finito in terapia intensiva.

Qualcosa di davvero grave, quindi, poiché, come spiegato dalla stesso cantante nel video, non annullava un tour dal lontano 1998. Robbie Williams ha inoltre ringraziato tutti i suoi fan i quali in queste 5 settimane di guarigione gli hanno inviato la loro solidarietà attraverso numerosi messaggi di supporto. Infine, l’ex star dei Take That ha parlato anche di come la sua vita sia cambiata in questo ultimo mese:

Ora sono vegano, faccio pilates e yoga ogni giorno ma mi mangio ancora un grande hamburger ogni domenica. Non sono ancora completamente vegano, mi concedo ancora un pasto “extra” ma mi sto prendendo cura di me stesso.

Le prossime date del tour del cantante sono previste per il febbraio 2018 (in Australia e Nuova Zelanda). Attualmente, però, non ci sono ancora chiarimenti ufficiali su un possibile recupero delle date russe cancellate.